Rivista di Public History: storie, percorsi, saperi, arti e mestieri

Parliamo di tutto ciò che possa favorire il racconto, l’interpretazione e la comprensione del contemporaneo, facendo da "ponte" tra sensibilità e curiosità diverse. Come l'Associazione che la promuove, la rivista di Clionet è indipendente e autonoma.

Tutte le informazioni


Sommario volume 5 (2021)

Il numero si apre con l'intervista a Beatrice Verri sul Museo dei racconti di Borgata Paraloup in Valle Stura: una installazione multimediale interattiva ospitata in una delle baite oggetto di recupero e rifunzionalizzazione. I due Dossier sono dedicati al progetto "Genere, lavoro e cultura tecnica tra passato e futuro", a cura di Eloisa Betti e Carlo De Maria, e a una rassegna sulle Case del popolo, spazi condivisi il cui valore resiste nel tempo, come sottolineano i due curatori: Tito Menzani e Federico Morgagni. Il volume si chiude con le consuete rubriche della sezione Società e cultura: si parla di musica, cinema, serie televisiveeditoria, scuola, cibo e molto altro. Il volume 5 si chiuderà a dicembre con gli ultimi aggiornamenti dell'annata 2021. Se non li hai ancora visti, scopri i numeri precedenti.

Indice completo

I. L’intervista

, Il Museo dei racconti di Paraloup

Borgata Paraloup in Valle Stura è un luogo di memoria legato alla storia della Resistenza. Per valorizzarlo è stato creato un “museo diffuso”, cioè una rete di luoghi legati da una narrazione. All'interno di questo circuito si inserisce anche un Museo dei racconti, come installazione multimediale interattiva ospitata in una delle baite oggetto di recupero e rifunzionalizzazione. Ne abbiamo parlato con Beatrice Verri, direttrice della Fondazione Nuto Revelli. 

Leggi tutto

II. Dossier

Spazi condivisi: le case del popolo ieri, oggi e domani

DOSSIER II/2. Spazi condivisi: le case del popolo ieri, oggi e domani

A cura di Tito Menzani e Federico Morgagni


III. Società e cultura